CONCEPT CARS PEUGEOT
Laboratori di idee

download-pdf
download-image
download-all
Mar, 05/05/2020 - 09:00

Da diversi anni ormai, le concept car PEUGEOT hanno dimensioni realistiche, simili a vetture normali (architettura e dimensioni delle ruote, ad esempio) e sono dotate di elementi che possono essere ripresi nei veicoli di normale produzione.

Le concept car hanno avuto un ruolo di primo piano nella crescita del posizionamento del brand PEUGEOT. Le soluzioni tecnologiche e di stile sono di spunto per i veicoli prodotti in serie.



Le concept car sono molto complesse, sono prodotti che coinvolgono tutti i principali attori dell'azienda, siano essi i team di ricerca e sviluppo o comunicazione e marketing. Consentono di esplorare l’applicabilità futura di una visione comune realizzata nel concept. Sono veri vettori di innovazione che vengono utilizzati nelle diverse linee di business di Groupe PSA.

Se alcuni studi di stile hanno ispirato il design della carrozzeria di alcuni modelli, hanno anche dato un grande contributo all'evoluzione degli interni dei veicoli prodotti in serie. Attraverso la sperimentazione su materiali innovativi o nuove interfacce digitali, il "phygital", un mix tra fisico e digitale, semplificherà e porterà su un nuovo piano l'esperienza di guida di ogni PEUGEOT.

Ogni concept-car è un vero laboratorio di idee. Alcune sono state progettate con innovazioni molto in anticipo sui tempi. E, anche se non sono ideate per la produzione di massa, molti dei loro elementi sono stati adottati sui modelli di normale produzione in serie. Ecco alcuni esempi:

TOUAREG: nel 1996, questa piccola concept car con l'aspetto di una dune buggy veniva azionata da un motore elettrico alimentato da batterie che gli davano un'autonomia di 4 ore. Un piccolo motore a combustione poteva aumentare la sua autonomia agendo da generatore per ricaricare la batteria: ecco che nasce il "range extender"!

MOONSTER (2001) & 4002 (2000): questi due progetti non sono nati dall'immaginazione dei designer del brand ma da alcuni utenti internet piuttosto talentuosi! Innovatore e precursore, PEUGEOT è stato il primo costruttore a lanciare due concorsi internazionali di design, nel 2000 e nel 2002. In palio c’era la realizzazione del progetto vincente in scala 1:1 con presentazione sullo stand del brand in occasione di saloni internazionali. Su indicazione di Gilles Vidal, Direttore del design PEUGEOT, il brand ha lanciato nel 2018 il contest "Summer classes". Per un mese, 12 studenti di design sono stati accolti e supervisionati all'interno del Automotive Design Network di Vélizy Villacoublay, nei dintorni di Parigi. In totale full immersion, questo pool di i giovani creativi hanno sperimentato la creazione di 4 progetti sotto l'egida di professionisti nel campo del design.

SÉSAME (2002): grazie ad un’architettura alta e porte laterali scorrevoli elettriche per un'accessibilità eccezionale, questa concept car è stata da spunto per la PEUGEOT 1007.

EX1 (2010): nella ricorrenza dei 200 anni del brand, EX1, veicolo 100% elettrico, ha battuto 3 record mondiali di accelerazione e ha registrato 3 nuovi record sul leggendario circuito di Montlhery (Francia), location dove la PEUGEOT 404 Diesel ha infranto diversi record di durata nel lontano 1965.

SR1 (2010): è una concept car che è stata di ispirazione per il rinnovamento del brand PEUGEOT. Le sue fiancate sono state lo spunto per quelle della prima generazione di 208 ed il PEUGEOT i-Cockpit® ha visto la luce proprio in questo concept. In essa si può notare lo stile dei gruppi ottici ripreso dalla 308 di normale produzione, come anche nel caso della calandra anteriore. Alla stessa maniera, non si può non notare come lo stile degli interni abbia influenzato il design dell’abitacolo della stessa 308, con il grande touch screen centrale orientato verso il guidatore e con il caratteristico andamento attorno ad esso. La berlina media PEUGEOT ha ripreso poi il quadro strumenti con gli indicatori di velocità e giri motore simmetrici, con quest’ultimo che gira in senso antiorario, per determinare un maggiore equilibrio visivo.

ONYX (2012): adotta una carrozzeria volutamente grezza che combina fibra di carbonio con rame non lavorato. L’abitacolo è fatto con un materiale innovativo ed ecologico chiamato "Newspaper wood”. Si tratta di quotidiani usati, impilati e pressati tra loro, quasi a formare le venature tipiche del legno. Onyx è spinta da un motore V8 Diesel HDi con tecnologia Hybrid4 in grado di sprigionare una potenza di 600 CV (+ un boost elettrico supplementare da 80 CV). Venne prodotta da PEUGEOT Sport.

EXALT (2014): la sua silhouette e il cruscotto hanno guidato i designer nella progettazione della nuova generazione dell’ammiraglia 508, caratterizzata da un corpo vettura molto affusolato e dinamico: si nota molto bene il particolare andamento del montante C con il caratteristico gomito del finestrino, ma anche all’interno gli spunti non mancano. La particolare forma dei toggle switches e la somiglianza dell’andamento della console centrale di Exalt è evidente anche sulla 508 di normale produzione. Il rivestimento del baule in legno è stato ripreso nella serie speciale a tiratura limitata della SW in edizione First Edition. Il tessuto punteggiato della seduta con "tennis stripes" ha ispirato il rivestimento del SUV 3008.

QUARTZ (2014): il cruscotto di questa concept car è stato fonte ispiratrice per il SUV PEUGEOT 3008; la sua caratteristica olografica è stata poi adottata dalla Nuova PEUGEOT 208, così come la sua caratteristica griglia frontale. Esternamente, non si può notare come il particolare andamento dei paraurti abbia influenzato lo stile di quelli del SUV di serie, come nel caso della parte bassa della fiancata, ove si vede il particolare andamento della fascia scura a contrasto poi ripresa dal modello di serie.

FRACTAL (2015): l'80% delle sue parti sono stampate in 3D ed adotta una tecnologia in grado di offrire un’esperienza sonora mai provata prima, in 9.1.2 e sviluppata con FOCAL. Inoltre, la grafica del quadro strumenti di questo concept ha ispirato quella del PEUGEOT i-Cockpit utilizzato nella produzione di serie.

INSTINCT (2017): una carrozzeria con aerodinamica intelligente che si ispira al mondo delle shooting brake apre la strada allo stile che sarà della PEUGEOT 508. Il frontale con la caratteristica firma luminosa ha tracciato la strada per i modelli di normale produzione nati dopo essa e ha saputo esplorare nuove proporzioni nei volumi della carrozzeria, ispirando, ad esempio, lo stile di 508 SW. Il PEUGEOT Instinct concept beneficia anche della collaborazione con SAMSUNG per quanto riguarda la connettività. Per la prima volta nella storia di PEUGEOT, inoltre, Instinct non è stata presentata ad un salone internazionale dedicato alle auto, ma al Mobile World Congress di Barcellona.

e-LEGEND (2018): PEUGEOT presenta e-LEGEND al Motor Show di Parigi nel 2018 per ribadire che la noia non farà mai parte del DNA del brand, che l’esser 100% elettrica non significa esser noiosi e che la transizione energetica non cancellerà mai i quasi 130 anni di storia automobilistica della Casa. Questa visione entusiasmante del futuro dell’auto prende la forma di un concept dallo stile iconico ed al quale è difficile rimanere insensibili.

Declinando una forma iconica in un’ottica moderna e dalle dimensioni reali, questa proiezione nel futuro dell'auto celebra la lunga storia di PEUGEOT. e-Legend concept ha permesso di elevare ulteriormente il posizionamento del brand all’interno del mercato, grazie anche ad una campagna di comunicazione che l’ha resa protagonista nel prime time delle principali TV nazionali. Un filmato che ha colpito molto il pubblico e che ha fatto sognare.

Scroll