DURA LOTTA ALL’ESTERING PER IL TEAM PEUGEOT TOTAL | Media Peugeot Italia

DURA LOTTA ALL’ESTERING PER IL TEAM PEUGEOT TOTAL

download-pdf
download-image
download-all
Lun, 15/10/2018 - 18:00

Un altro week-end movimentato per il Team PEUGEOT Total in Germania! Sul terreno minato di Buxtehude, le PEUGEOT 208 WRX non sono state risparmiate e il Campionato del Mondo di Rallycross ha mantenuto la sua fama di sport pieno di colpi di scena dalle conseguenze impietose. PEUGEOT Sport, che guarda già al futuro, continuerà a lavorare senza sosta, per tentare di concludere la stagione con un risultato all’altezza delle sue ambizioni, nell’ultima manche in Sudafrica il mese prossimo.



  • Kevin Hansen è riuscito a qualificarsi in finale, ma la volata del giovane Svedese è stata interrotta bruscamente da un grave incidente al 3° giro, che ha portato all’esposizione della bandiera rossa. Cosciente e in grado di muoversi dopo l’impatto, Kevin è stato portato in ospedale per essere sottoposto ad esami medici ed è rimasto in osservazione tutta la notte. Prima dell’incidente, il pilota junior della squadra si era dimostrato molto incisivo e veloce, e autore di ottime partenze in tutto il week-end.

 

  • Dopo avere ottenuto con brio una vittoria di manche domenica (Q4), Timmy Hansen si posizionava saldamente al 3° posto nella classifica intermedia, alla fine delle qualificazioni. Con una buona posizione sulla griglia di partenza della semifinale 1, sembrava avere tutte le carte in mano per lottare per le posizioni di testa, ma sfortunatamente si è ritrovato invischiato in una tipica battaglia alla prima curva - una scena classica sulla pista di Estering – e ha concluso faticosamente la manche, con una PEUGEOT 208 WRX Evo fortemente danneggiata.

 

  • Sébastien Loeb non è stato risparmiato: è stato spinto violentemente contro il muro da uno dei suoi avversari mentre stava inseguendo i leader della semifinale 2 ed è stato costretto al ritiro.

 

 

Bruno Famin, Direttore di PEUGEOT SPORT

“È difficile trarre un bilancio positivo da questo weekend, ma abbiamo avuto ancora una volta la conferma di ciò che avevamo già constatato da tempo: la velocità complessiva della vettura è molto soddisfacente e ci mancano pochissimi progressi da compiere per trasformare questa performance in vittoria. Uno dei momenti forti della gara è stato senz’altro la bella vittoria di Timmy Hansen nella Q4 ieri mattina. Dobbiamo anche sottolineare la competitività di Kevin, che ha lottato come un leone nella finale, partendo dal fondo della griglia. Sfortunatamente è stato vittima di un incidente che offusca la fine della sua prova. Tuttavia, la velocità e la determinazione che ha dimostrato fino a quel momento gli serviranno da incoraggiamento, e non vediamo l’ora che si rimetta al volante per continuare a progredire. Per quanto riguarda Timmy e Sébastien, anche loro sono stati autori di prestazioni significative, quando non erano bloccati nel traffico, che è stato uno dei loro grossi problemi in questo week-end appena concluso, su una pista che offre poche possibilità di sorpasso. Dobbiamo continuare a lavorare sodo per non dovere dipendere da queste situazioni. È un compito difficile, tenuto conto del fatto che i divari tra i costruttori nel WRX sono infinitesimali, ma rimane la nostra missione, tra la fine di quest’anno e la prossima stagione. Abbiamo imparato moltissimo da ogni gara e anche questa volta abbiamo individuato alcuni elementi chiave da migliorare.”

 

Kevin Hansen, PEUGEOT 208 WRX #71 – 6° in finale

“È ovvio che non volevo concludere il weekend all’ospedale, ma il weekend non si è svolto esattamente come avevo previsto. Nelle gare automobilistiche, gli incidenti fanno parte del gioco: bisogna essere capaci di analizzarli e passare velocemente ad altro. La corsa stava andando abbastanza bene per me. Avevamo una buona velocità, e anche se sono rimasto bloccato nel traffico a più riprese, soprattutto alla prima curva, i miei progressi sono stati soddisfacenti. Ho fatto delle buone partenze e ne sono fiero. Nella finale, partivo dal fondo della griglia e sono riuscito a rimontare fino al 3° posto. Speravo in una conclusione diversa… ma questo mi dà motivazione e mi spinge a ritornare ancora più forte!”

 

Timmy Hansen, PEUGEOT 208 WRX Evo #21 – 6° nella semifinale

“È un altro di quei weekend caratterizzati da alti e bassi, ma a Buxtehude questa volta sono stati più bassi che alti. Partendo in prima fila nella semifinale, avevo tutte le chance dalla mia parte, ma le cose non sono andate così. Corro nel rallycross da abbastanza tempo per sapere che bisogna accettare le cose positive e quelle negative. E quando il weekend non va come speriamo, con meno risultati incoraggianti che mostrano che siamo vicinissimi al nostro obiettivo – questo ci rende ancora più determinati a lottare. Voglio dire anche che sono molto fiero di mio fratello: ha saputo dimostrare di cosa era capace, con una prestazione incredibile sino alla finale. E tornerà a correre, ancora più forte.”

 

Sébastien Loeb, PEUGEOT 208 WRX Evo #9 – Ritirato nella semifinale 2

“Fino all’ultima manche di qualificazioni non sono riuscito a fare un solo run pulito questo week-end, il che spiega molto bene questa manche tedesca per me quest’anno. La conseguenza è che ho passato il tempo a cercare di riavvicinarmi agli altri piloti anziché lottare in prima fila. Il tracciato è abbastanza complesso e non ci sono molte possibilità di sorpasso. È molto difficile liberarsi dal traffico. Abbiamo il potenziale di prestazioni, ma quando siamo bloccati in mezzo agli altri concorrenti è difficile cambiare la situazione. Comunque questo weekend avevo un buon feeling con la vettura. In ogni caso, sono più che mai deciso a lottare per la vittoria e continuiamo a lavorare duro con il Team PEUGEOT Total per riuscirci.”

 

 

RISULTATI DELLA FINALE DI BUXTEHUDE

1. Johan KRISTOFFERSON - 03:33.568

2. Mattias EKSTRÖM - 03:35.417

3. Andreas BAKKERUD  - 03:36.650

4. Niclas GRÖNHOLM – 03:38.598

5. Petter SOLBERG - 02:27.370

6. Kevin HANSEN – 00:00.000

 

CLASSIFICA PROVVISORIA CAMPIONATO PILOTI DOPO LA MANCHE #11/12

1. Johan KRISTOFFERSSON / Volkswagen Polo R - 311 punti

2. Mattias EKSTRÖM / Audi S1 - 228 punti

3. Andreas BAKKERUD / Audi S1 - 224 punti

4. Petter SOLBERG / Volkswagen Polo R – 221 punti

5. Sébastien LOEB / PEUGEOT 208 WRX - 205 punti

6. Timmy HANSEN / PEUGEOT 208 WRX - 177 punti

7. Niclas GRÖNHOLM / Hyundai i20 - 142 punti

8. Kevin HANSEN / PEUGEOT 208 WRX - 128 punti

9. Janis BAUMANIS / Ford Fiesta - 88 punti

10. Timur TIMERZYANOV / Hyundai i20 - 77 punti

11. Guerlain CHICHERIT / Renault Mégane RS - 62 punti

12. Jerome GROSSET-JANIN / Renault Mégane RS - 47 punti

13. Kevin ERIKSSON / Ford Fiesta - 35 punti

14. Robin LARSSON / Ford Fiesta - 32 punti

15. Anton MARKLUND / Renault Mégane RS - 23 punti

 

CLASSIFICA PROVVISORIA CAMPIONATO TEAM

1. PSRX Volkswagen Sweden - 532 punti

2. EKS Audi Sport - 452 punti

3. Team PEUGEOT Total - 382 punti

4. GRX Taneco - 219 punti

5. GC Kompetition - 134 punti

6. Olsbergs MSE - 67 punti

 

 

PROSSIMA GARA (#12/12) – Città del Capo, Sudafrica, 24 & 25 novembre

Dal nord al sud: l’ultima manche del Campionato del Mondo di Rallycross si disputerà a Città del Capo, in Sudafrica, su un circuito inaugurato l’anno scorso. La pista, costruita appositamente per il WRX, misura 1,067 chilometri con un rapporto asfalto-terra del 60%-40% e molte curve veloci. L’anno scorso, il record sul giro è stato stabilito in 40,393 secondi e Timmy Hansen si è classificato al 2° posto. Nel finale di stagione, i piloti e le squadre ritroveranno temperature elevate in un panorama maestoso.

Scroll