IL TEAM PEUGEOT TOTAL FINISCE AI PIEDI DEL PODIO AL TERMINE DI UNA SPIETATA QUINTA GARA WRX IN NORVEGIA | Media Peugeot Italia

IL TEAM PEUGEOT TOTAL FINISCE AI PIEDI DEL PODIO AL TERMINE DI UNA SPIETATA QUINTA GARA WRX IN NORVEGIA

download-pdf
download-image
download-all
Lun, 11/06/2018 - 11:00

Un weekend di alterne fortune per il Team PEUGEOT Total nella quinta gara del Campionato del Mondo FIA di Rallycross disputata in Norvegia, sul circuito di Hell, pieno di curve ed avvallamenti. Due delle PEUGEOT 208 WRX sono arrivate in finale e Kevin Hansen ha ottenuto il miglior risultato per PEUGEOT, 4° assoluto, il suo miglior risultato della stagione. Il pilota più giovane della squadra è finito davanti al fratello e compagno di squadra Timmy Hansen, classificatosi 5°, mentre Sebastien Loeb non è riuscito a qualificarsi in finale, interrompendo la sua straordinaria serie di podi.



· Kevin Hansen fa emergere il suo potenziale, gara dopo gara. Continua la sua crescita sportiva e questo weekend ottiene un bel 4° posto dopo una finale molto combattuta.

· Dopo le prove di venerdì, il giovane pilota ha trovato in fretta le giuste regolazioni per migliorare l’assetto della sua PEUGEOT 208 WRX con l’aiuto degli ingegneri di PEUGEOT Sport, poi, ha assicurato risultati costanti in tutte le manche di qualificazione. Nella semifinale, è partito in prima fila sulla griglia accanto al fratello ed è riuscito ad accedere alla finale per la seconda volta consecutiva in questa stagione. I risultati ottenuti a Hell permettono a Kevin Hansen di salire all’8° posto della Classifica Generale Piloti e di confermare il suo status di stella nascente della disciplina.

· Timmy Hansen è arrivato 5° in Norvegia: un risultato che non riflette la velocità che ha avuto per tutto il weekend. 2° in classifica dopo le manche di qualificazione, ha conquistato la vittoria nella sua semifinale ed è arrivato

ancora una volta in finale, in cui una partenza molto movimentata lo ha privato di un probabile podio. Nonostante ciò, Timmy ha conquistato numerosi punti in Norvegia e ha dimostrato ancora una volta la grandezza del suo talento.

· Sébastien Loeb, eliminato in semifinale, ha visto interrompersi a Hell (quinta delle dodici di campionato) la serie di 4 podi consecutivi ottenuti dall’inizio della stagione. A causa di un errore del Team nella terza manche di qualificazione, il francese non ha fatto il joker lap e gli è stata inflitta una pesante penalità di 30 secondi. Ha comunque confermato la sua regolarità e la sua velocità in tutto il weekend e conserva il 2° posto nella Classifica Generale Piloti.

· Il Team PEUGEOT Total è adesso 2° in Classifica Generale. La squadra franco-svedese ha dimostrato buone prestazioni in tutte le avversità che hanno caratterizzato il suo weekend ed è decisa a proseguire l’apprendimento in questo primo anno di programma ufficiale WRX. Importanti evoluzioni tecniche della PEUGEOT 208 WRX dovrebbero essere introdotte nella prossima prova à Holjes, in Svezia.

HANNO DETTO…

Bruno Famin, Direttore di PEUGEOT SPORT

“È stato un weekend difficile. Avevamo la velocità, ma non in termini di prestazioni pure. Eravamo lì a lottare testa a testa contro le auto più veloci e i team più esperti ma, nella finale, per la prima volta dall’inizio della stagione, non siamo arrivati sul podio.

Non eravamo poi così lontani. Siamo arrivati 4° e 5° con un’ottima prestazione del nostro giovane pilota, Kevin Hansen. Abbiamo commesso un errore in una delle qualifiche con Sebastien Loeb, che ci è costato tantissimo. Nel rallycross, gli errori non si pagano 1, bensì 2 e persino 3 volte. Con la penalità di Seb abbiamo perso molti punti nelle qualifiche, il che ci ha portato ad una cattiva posizione di partenza nella semifinale e non ci ha permesso di accedere alla finale. Timmy Hansen è stato ancora una volta molto veloce questo weekend. Ha vinto la sua semifinale ma poi alla partenza si è toccato con altri concorrenti, il che gli ha fatto perdere molto tempo ed è finito solo 5°. È andata così. Fa parte delle incertezze dell’automobilismo. Tra gli aspetti positivi, l’affidabilità della PEUGEOT 208 WRX è stata perfetta. Adesso guardiamo alla prossima gara in Svezia a fine mese, in cui contiamo di fare molto meglio.”

Kevin Hansen, PEUGEOT 208 WRX #71

“È stata una giornata incredibile! Sono molto contento della velocità che abbiamo avuto tutto il weekend. Mi sono sentito davvero a mio agio con la PEUGEOT 208 WRX e con il team. Accedere alla finale e lottare per il podio è stata un’emozione fortissima.

È il secondo 4° posto della mia carriera e sono molto contento. Ho lavorato molto su di me e il rapporto con la squadra è eccellente. Ho acquisito molta più fiducia in me stesso e mi diverto molto a guidare. Non vedo l’ora di andare a Holjes, nel mio paese, con tutti i fan della mia famiglia. Farò il possibile per continuare su questa scia e fare le regolazioni necessarie per ottenere un grande risultato. A Holjes, mi impegnerò al 200% - il meglio per me deve ancora venire.”

Sébastien Loeb, PEUGEOT 208 WRX #9

“È stato un weekend difficile. Torniamo a casa con 13 punti, non è certo un risultato straordinario. Abbiamo perso molto nella Q3 quando non abbiamo fatto il joker lap: abbiamo perso punti e posizioni in classifica generale. Il mio spotter si è dimenticato di dirmi di fare il joker lap. Nella vita di uno spotter, questo può succedere una volta, ma adesso non dovrebbe succedere più! Non è grave, dovremo fare meglio la prossima volta. Tutta la squadra ha lavorato sodo sin dall’inizio della stagione. A parte questo, avevamo un buon ritmo. Ovviamente non era facile rimanere davanti, ma eravamo nel gruppo di testa. Adesso dobbiamo concentrarci sulla prossima gara in Svezia e sulle sessioni di prove previste con la vettura configurata con le nuove regolazioni tecniche.Andiamo avanti!”

Timmy Hansen, PEUGEOT 208 WRX #21

“Nella finale, alla partenza mi sono quasi bloccato, ho dovuto dare un colpo di frizione e ho perso velocità. Mi sono toccato con altri concorrenti e quando mi sono accodato a Kristoffersson, mi hanno colpito da dietro e il motore è andato in stallo. L’ho fatto ripartire ma a questo punto non ero più in gara. Lascio Hell con sensazioni contrastanti.

L’aspetto positivo è che sono arrivato 2° nelle qualifiche e ho vinto la mia semifinale. Ciò che è meno positivo è non essere sul 1° gradino del podio. Per la prossima gara in Svezia, dobbiamo rimanere concentrati sull’obiettivo di avere le stesse prestazioni sino al traguardo della finale. Per me Holjes è una pista molto speciale. È il mio paese natale e adoro l’atmosfera di festa che si respira in questa gara. Seguirò una preparazione particolare perché sono già arrivato sul podio varie volte a Holjes e adesso voglio lottare per la vittoria. Non vedo l’ora di provare le nuove evoluzioni della PEUGEOT, che dovrebbero darci maggiore velocità e più risultati. È una sfida perché ci sono molti elementi nuovi. Dovremo fare in modo che tutto si combini perfettamente e ma sono molto fiducioso sul potenziale.”

Scroll